Created with GIMP

Workshop : “Tecnologie e metodologie predittive: dall’approccio tradizionale ai moderni sistemi di Remote Condition Monitoring”

ISE (www.iseweb.netti invita a partecipare al Workshop “Tecnologie e metodologie predittive: dall’approccio tradizionale ai moderni sistemi di Remote Condition Monitoring” che si terrà presso Winter Garden Hotel di Bergamo, Via Padergnone 52 – 24050 Grassobbio (BG) – Italy il prossimo 26 Settembre 2019

A chi è rivolto:

End Users:

  • Responsabili servizi tecnici, responsabili manutenzione, reliability engineer, supervisori ed operatori di manutenzione.

Produttori di macchine ed impianti – OEM: 

  • Responsabili Customer Service, responsabili R&S, responsabili ufficio tecnico

Obiettivi:

Questo workshop, attraverso i contenuti tecnici, i casi di studio, e le dimostrazioni pratiche si propone di rispondere alle seguenti domande:

End Users (industria di processo e manifatturiero):

  • Quali sono i principali vantaggi di un programma di Condition Monitoring?
  • Come si sta evolvendo la manutenzione nell’era della IV rivoluzione industriale?
  • Quali sono i vantaggi dell’acquisizione ad alta dinamica dei fenomeni fisici veloci?

Produttori di macchine ed impianti – OEM:

  • Quali sono i principali vantaggi dei prodotti specifici sviluppati per il Remote Monitoring?
  • Come è possibile implementare i concetti della Predictive Maintenance nell’ambito della Industry 4.0?
  • Quali sono i principali limiti di applicabilità?

La partecipazione è gratuita ma è riservata a un numero limitato di partecipanti, ed è subordinata ad una mail di conferma di partecipazione inviata da ISE a seguito della registrazione online.

Per registrarti a Workshop ISE del 26 Settembre 2019 a Bergamo clicca qui.

Programma della giornata:

09:00 Registrazione partecipanti

09:15 Saluto e presentazione della giornata da parte di Sandro Berchiolli – Co-Founder di WIVA Network

09:30 L’evoluzione delle tecnologie predittive per il Condition Monitoring - Intervento a cura di Domenico Pascazio – Sales and Customer Service Manager di ISE

  • Plant & Equipment reliability: basi teoriche ed esperienze
  • Come implementare con successo le tecniche della manutenzione predittiva
  • Come si stanno evolvendo le tecnologie predittive nell’era della IV rivoluzione industriale
  • L’importanza dei sistemi di misura on line per gli end user e per i produttori di macchine/impianti

10:15 Metodologie e risultati dei sistemi di misura on line - Intervento a cura di Nicola Giannini – Sales Engineer di ISE

  • Come scegliere le architetture tecnologiche più idonee per le applicazioni industriali
  • Come estrapolare i dati dai macchinari: dispositivi hardware e software
  • L’integrazione dei sistemi proprietari (DCS, SCADA, PLC, ecc.) con i sistemi di acquisizione dati real time (segnali fisici veloci)
  • Case history su macchine ed impianti industriali

11:15 Coffee Break

11:45 Le misure elettriche statiche e dinamiche sui motori BT e MT mediante la metodologia PdMA - Intervento a cura di Sandro Berchiolli – Co-Founder di WIVA Network

  • Descrizione delle tipologie di misure elettriche
  • Cenni relativi a modi di guasto rilevabili su motori e cavi di alimentazione
  • I vantaggi della gestione delle misure sul data base del software MCE Gold
  • Visione della strumentazione PdMA MCE MAX con relativi software di analisi
  • Case history, prove pratiche e simulazioni

12:45 Lunch

14:00 I sistemi di acquisizione per fenomeni veloci in ambito meccanico ed elettrico mediante la tecnologia DewesoftIntervento a cura di Nicola Giannini e Domenico Pascazio

  • Acquisizione continua dei fenomeni fisici veloci nei processi industriali, soluzioni centralizzate e distribuite
  • Metodologie per l’acquisizione e l’interpretazione dei dati. Progettazione di un’architettura hardware e software
  • I vantaggi dell’acquisizione ad alta dinamica e di una gestione integrata sincrona dei dati (vibrazioni, deformazioni, temperature, segnali video, correnti, tensioni, ecc.)
  • Case history, prove pratiche e simulazioni

15:00 Tavola rotonda con domande e risposte tra partecipanti e relatori

16:00 Chiusura lavori