Controlli Non Distruttivi (CND)

bg-separatore

I Controlli Non Distruttivi (CND) consistono in una serie di rilievi che non alterano il materiale in esame e permettono l’individuazione di eventuali difetti superficiali, subsuperficiali e interni nei materiali. 

Le tecniche CND hanno la peculiarità di poter essere effettuate su materiali metallici e non metallici, su componenti di geometria semplice e complessa, non influiscono sulle caratteristiche morfologiche del materiale e non richiedono la distruzione o l’asportazione di campioni del componente in esame.

I servizi CND che ISE propone, effettuati da personale certificato UNI EN ISO 9712, sono i seguenti:

  • Ispezioni visive
  • Liquidi penetranti
  • Controlli ultrasonici
  • Magnetoscopia

In aggiunta a questi servizi, ISE in collaborazione con un Partner specializzato, propone una serie di esami specifici (Controlli Non Distruttivi Avanzati) orientati a caratterizzare le caratteristiche morfologiche dei materiali (analisi chimico/fisiche e meccaniche), tra cui:

  • Rilievo sperimentale delle sollecitazioni meccaniche (on site e da remoto)
  • Verifica danneggiamento a fatica su componenti metallici mediante tecniche estensimetriche
  • Misura delle tensioni residue mediante tecniche estensimetriche e/o diffrattometriche
  • Acquisizione digitale della morfologia superficiale
  • Misura della durezza e rugosità
  • Failure analysis
  • Esami specifici di laboratorio: diffrattografia a raggi X (XRD) per la determinazione della struttura cristallina dei materiali, microscopia elettronica a scansione (SEM), determinazione chimica di componenti mediante spettroscopia a dispersione di energia (EDS)

Per informazioni sui servizi ISE

    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.


      Ho preso visione dell’informativa privacy*

    * Campi Obbligatori