Internet of Things: Tecnologia Abilitante dell’Industria 4.0

    bg-separatore
    Internet of Things: Tecnologia Abilitante dell’Industria 4.0

    Storicamente, il mondo dell’industria è uno di quelli che ha vissuto dei radicali cambiamenti in tempi notevolmente brevi. Alle tre note rivoluzioni industriali, riferite all’avvento della macchina a vapore, del motore a scoppio e di scoperte scientifiche rivoluzionarie nel 20esimo secolo, si è aggiunta l’ultimo profondo rinnovamento del mondo industriale, che prende il nome di Industria 4.0. La Quarta Rivoluzione Industriale è il processo che lega lo sviluppo di tecnologie di Intelligenza Artificiale sempre più innovative al mondo della produzione all’interno degli impianti industriali.

    Lo scopo, così come quello delle precedenti rivoluzioni industriali, è quello di rendere gli impianti sempre più produttivi ed efficienti; rispetto ad esse, tuttavia, vale la pena notare che ricopre un ruolo molto più importante la sicurezza per chi lavora nell’impianto. Anche questo aspetto contribuisce in maniera significativa a rendere un impianto industriale più produttivo. 

    IoT: componenti intelligenti

    L’alto grado di connettività disponibile ad oggi permette lo sviluppo di componenti che possiamo definire “intelligenti”. Con questa definizione ci si riferisce a strumenti, macchine e componenti in grado di comunicare tra loro, scambiandosi informazioni riguardanti il loro funzionamento o rilevazioni dall’ambiente in cui si trovano; lo scambio di informazioni avviene tramite connessioni di Rete.

    Avere degli strumenti che comunicano permette di migliorare esperienze in moltissimi settori. In ambito di assistenza e monitoraggio sanitario, per esempio, l’IoT si declina nella diffusione sempre più ampia di dispositivi di monitoraggio e diagnostica indossabili. Lo sviluppo di magliette sensorizzate per monitorare parametri di respirazione, frequenza respiratoria ed espansione toracica, o anche i più comuni braccialetti intelligenti, possono essere applicati in diversi ambiti, da quello sportivo (per il monitoraggio di parametri fisiologici durante attività sportive) a quello industriale (per i dipendenti durante i turni di lavoro presso le catene di produzione, per garantire maggiore sicurezza riguardo alle loro condizioni fisiche), fino ad arrivare ad un nuovo paradigma di Assistenza Sanitaria in cui le cure a domicilio, per le patologie che lo permettono, possono diventare sempre più centrali.

    Anche nel mondo dell’automotive si sta vivendo un profondo cambiamento basato sull’IoT. L’avvento della guida autonoma è dovuto all’integrazione di sistemi intelligenti e di centraline decisionali nel mondo delle quattro ruote; il guidatore diventa sempre più passeggero di un veicolo in grado di valutare da solo ogni evento si presenti sulla strada, con l’ottica di ottenere una maggiore sicurezza e prevenire un numero di incidenti ancora troppo alto, ma anche di garantire una nuova esperienza di intrattenimento multimediale, totalmente su misura dell’utente.

    IIoT: Industrial Internet of Things

    L’applicazione della filosofia dell’Internet of Things nel mondo industriale ha assunto una rilevanza tale da ricavarsi un filone proprio: nasce così l’Industrial Internet of Things (IIoT).

    Questo termine è dunque riferito all’interconnessione tramite rete di macchinari, sensori, motori e componenti in grado di scambiarsi dati e parametri riguardanti il proprio funzionamento. Questo enorme flusso di informazioni viene utilizzato ed interpretato al fine di ottenere un generale incremento di produttività dell’impianto. I campi di applicazione dell’IIoT sono molteplici; si può partire da tecniche volte ad una maggiore efficienza nella gestione e tracciabilità di risorse, per passare a ottimizzazione di ritmi, pianificazione ottimale di interventi manutentivi (e, se necessari, fermi macchina) e prevenzione guasti ma anche incrementi sensibilmente significativi del livello generale di sicurezza dell’impianto. Vantaggi importanti sono riscontrabili anche per quanto riguarda l’efficienza energetica ed una esperienza cliente decisamente rinnovata, fortemente personalizzata.  

    Questo profonda rivoluzione porta ad una nuova concezione di impianto, che passa dalla fabbrica ad una Smart Factory, un impianto cioè intelligente. Il paradigma di Smart factory è quello destinato a diventare, a breve, prevalente nel mondo industriale.

     

     

    Vedi anche

    L’audit di manutenzione rappresenta lo strumento principale per la definizione di un programma di miglioramento della gestione della manutenzione. Per audit di manutenzione si intende il […]

    ISE partecipa a  A&T 16a EDIZIONE | 6-8 APRILE 2022 LA FIERA DEDICATA A INNOVAZIONE,TECNOLOGIE, AFFIDABILITÀ E COMPETENZE 4.0   ISE sarà presente con uno stand  […]

    Il Corriere della Sera oggi, 14 marzo ha pubblicato  un articolo dedicato a  – L’importanza della tecnologia farmaceutica per il nostro Paese  L’Italia è ad oggi […]

    GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner

      This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.


        Ho preso visione dell’informativa privacy*

      * Campi Obbligatori