Manutenzione predittiva: progettazione del piano di manutenzione predittiva

La scelta delle tecnologie predittive, la selezione delle macchine critiche su cui fare i controlli, la definizione delle periodicità di controllo e delle procedure di misura, la selezione e la formazione del personale responsabile dell’acquisizione e dell’analisi dei dati sono solo alcune delle fasi più importanti che caratterizzano l’implementazione di un piano di manutenzione predittiva in uno stabilimento.

Quando un’Azienda decide di creare al proprio interno una divisione di manutenzione dedicata al Condition Monitoring, è importante fare le scelte corrette, che garantiscano il successo dell’iniziativa.  Per questo la scelta di un partner come ISE, che da anni è presente ed opera in questo settore, può aiutarvi nelle fasi più salienti che vanno dal progetto all’implementazione di un piano di manutenzione predittiva, secondo  precise linee guida:

  • Condition Monitoring Assessment
  • Progettazione del piano di manutenzione predittiva
  • Selezione delle tecnologie predittive e degli strumenti di misura
  • Training del personale
  • Affiancamento durante l’acquisizione e l’analisi dei dati
  • Definizione e misura dei KPI (Key Performance Indicators)